BASTA TEOCRAZIA: fuori Dio dallo Stato e dalla Pubblica Istruzione!
generated by sloganizer.net

19 dicembre 2007

Back to the dead

News metalliche di un certo (dis)interesse.

Pare che il signor John Schaffer, chitarrista mediocre e leader (per autoproclamazione) degli Iced Earth abbia silurato Tim "Ripper" Owens per riprendersi il vecchio Barlow, fuoriuscito dalla band tre anni fa per entrare nella polizia.
Owens l'ha potuto leggere in rete, visto che il grezzo e antipatico chitarrista l'ha comunicato prima al mondo intero che al diretto interessato. Bella la "scusa" per il reinserimento a sorpresa del precedente (e mediocre pure lui) cantante: le "pressanti richieste dei fans" di rivedere Barlow in formazione hanno fatto "pensare" Schaffer, che ha poi agito di conseguenza.
Pressanti richieste. Ha fatto più per la loro carriera Tim in un disco che quell'altro nella mezza dozzina in cui ha cantato.

Se già gli Iced Earth non mi facevano né caldo né freddo prima, figuriamoci ora che l'unico membro con un minimo di talento (e che ha composto l'unica canzone veramente degna di nota su "The glorious burden") ne è stato sbattuto fuori.
Ché poi, se la nostalgia avesse anche un cervello, potevano andare a ripescare John Greely. Costui cantò sull'unico album (a detta di molti) decente degli Iced Earth pre-Tim: "Night of the stormrider". E, manco a farlo apposta, non era un fenomeno nemmeno lui.

Visto il gruppo in questione ogni altra parola è uno spreco di spazio. Che si riprendano quel grezzone e vadano a quel paese tutti insieme: loro, le loro canzoncine da "finto vero metallaro", i riff che "guai a cambiarli, sennò si sciupano" e l'ego del cazzo di John "un po' Weikath un po' Mustaine, comunque non un genio" Schaffer.

Falliti.

Etichette: ,

5 Comments:

Anonymous Niccolò said...

Schaffer e' sempre il solito stronzo montato, poco da aggiungere alla ridicola storia. Anche perche' se la tira come leader di una band importantissima e fondamentale, e non di un gruppo di bassa lega e nessuna rilevanza quale gli Iced Earth sono! :)

Pero' mi secca quasi ammettere che "Burnt Offerings" era un buon disco... il loro migliore.

20 dicembre, 2007 10:34  
Blogger JonVendetta said...

Sì, "Burnt Offerings" era carino.
Ma cosa aspettarsi dalla band capitanata da uno che strombazza "fiero e potente" di aver preso il miglior bassista sulla piazza (Steve Di Giorgio) per poi sbatterlo fuori con la scusa "che è un mercenario e non è poi neanche tanto bravo come dicono"?
Come si dice... "da quale pulpito".

20 dicembre, 2007 11:19  
Anonymous Niccolò said...

Mi aspetto grasse risate involontarie. Che sono l'unico motivo per interessarsi gli Iced Earth una volta l'anno! :)

20 dicembre, 2007 11:55  
Anonymous cagliostro said...

concordo. tra l'altro, non sapevo che tim avesse appreso la notizia più tardi...e cmq è un gran cantante

20 dicembre, 2007 20:14  
Blogger JonVendetta said...

Già, gran cantante. Purtroppo destinato ad essere eterno secondo, che si tratti dei Judas in fase rincoglionimento o degli Iced Earth, che coglioni lo sono sempre stati.

27 dicembre, 2007 14:58  

Posta un commento

<< Home

google, myspace, youtube, hammerblow, tombstone, ebay, yahoo, musica, heavy metal, boicotta, berlusconi merda, anticlericale, metallari, metallini, tallo, anticristiano, nichilismo, ateismo, agnosticismo, antipapa, maledetto xvi, belphegor, savatage, danzig, w.a.s.p., dogs d'amour, testament, death angel, slayer, overkill, skidrow, cinderella, poison, motley crue, fuck, bush, shell, esso, texaco, mcdonald's, nike, amerikkka, rockpolitik, troma, trash, scult, paninari, recensioni, gianni della cioppa ladro, multinazionali, corporate bullshit, ovetto Kinder, ogm, siae, ufo, telecom, bscmf, pmrc, prc, asnu, consiag e tutte le altre inutili keywords nascoste a cui non ho ancora pensato. Se stai leggendo qui sei losco quanto me.