BASTA TEOCRAZIA: fuori Dio dallo Stato e dalla Pubblica Istruzione!
generated by sloganizer.net

08 settembre 2007

A volte ritorno

Fine del mese (black)sabbatico che mi sono giustamente preso. Vuoi per la svogliatezza, vuoi per il caldo, vuoi l'erba vuoi. Tante cose sono accadute ed in fondo nessuna. C'è chi è in dolce attesa, chi ha annunciato la data del matrimonio (altra piaga sociale mica da nulla), chi quella del licenziamento. Storie belle, semplici, talvolta agrodolci, ma che vivo tutte allo stesso modo: come se stessi dall'altra parte di un recinto dal quale mi affaccio e basta.
Sarà l'overdose di hip-hop astioso che ho fatto nell'ultimo mese (ho approfondito la conoscenza degli Uochi Toki e so finalmente che in fatto di cinismo e dissociazione c'è chi mi dà le paste). Oppure il semestre che mi è letteralmente ricominciato sotto i piedi, più le ripetizioni, più impegni extrascolastici.
Fatto sta che la routine è risalita sul podio, tronfia e severa come d'uopo, ed io sto al gioco.

Ecco alcune cose che mi sono accadute intorno e addosso ultimamente:

- Sì, mi vergogno ma lo ammetto: ho ricominciato a giocare al fantacalcio, a dieci anni dal mio ultimo tracollo (se hai grigio e nero come colori sociali e Firenze Spurghi SpA come sponsor è naturale che non vai lontano).

- Spulcio spesso la stampa "da fermata dell'autobus" e mi attirano i titoli secondari. City mi ha anche fornito un modo per rompere il ghiaccio in classe alla prima lezione: "Scarlett Johansonn: mi colpiscono i tipi sicuri di sé. Quando ho incontrato Bill Clinton sono rimasta folgorata, non riuscivo ad aprire bocca.". Visto il curriculum del tipo forse è stato meglio.
Non male anche Metro: "Fa la pipì a letto. Gli ustiona il pene.".

- Ho visto "Hot Fuzz". Il minimo che si può dire è che il trailer, come spesso accade, non gli rende giustizia. Pareva un clone all'inglese di "Kops" e invece è un capolavoro, degno successore di "Shaun Of The Dead". Aspetto comunque gli autori al varco con la prossima uscita, sperando non rimangano intrappolati dal/nel citazionismo, pericolosa "sindrome di Tarantino" che temo come la peste.
Nota: il film al cinema costa 7,70 euro. Bell'affare, considerato che tra sei mesi lo si potrà comprare a 9,90 in DVD. E soprattutto se teniamo conto che nei 7,70 euro sono inclusi venti minuti di pubblicità.

- Ho letto con estremo piacere le recensioni positive del Combo su Metal Hammer e Rock Hard. Un grazie spaventosamente grande all'amico Niccolò, sperando che non abbia avuto remore o tentazioni di autocensura dovute alla reciproca stima. Grazie, grazie, grazie, da parte di tutto il Combo!
Un'altra recensione buona, stavolta su web, la potete trovare sull'interessante Orrore a 33 Giri. Già che passate di lì, non potete perdervi le trasmissioni della Orrore a 33 Giri TV!

- Non mi stupisco più per le malefatte di Domenici e la sua gestione della città una volta conosciuta col nome di Firenze.
Lavavetri o no, Firenze continua ad essere una città di merda: sudicia, caotica, approssimativa, bottegaia. Facile e populistico simulare un attivismo sul territorio con provvedimenti-farsa come questo, buttato là per raccattare consensi (più che altro a destra, poi) senza spendere soldi e spostando l'attenzione dai numerosi scandali cantieristici che affliggono la città.
Contrario al provvedimento in sé? Assolutamente no. Ma tutto quello che c'è intorno ad esso ha del ridicolo, se non fosse che la voglia di ridere i fiorentini l'hanno persa da un pezzo. E' stata solo una (la sola?) cosa giusta al momento sbagliato. Il resto sono chiacchiere, promesse e palliativi di un'amministrazione cialtrona.

- Sto testando le prime puntate di Kotetsushin Jeeg (il nuovo Jeeg Robot). Tra mechadesign "giovane", personaggi un po' stupidotti e sigla nu-metal non so se piangere o ridere. Proverò ad arrivare fino in fondo prima di esprimere un giudizio che non risenta della mia nostalgia per Hiroshi&Co.

- Grande libro sull'hardcore quello di Steven Blush: "American Punk Hardcore" (Edizioni Shake) è una fonte essenziale per farsi un'idea invero molto approfondita sul genere.
Dettagliatissimo, piacevole e privo di autoindulgenze. Qualche errore di stampa, ma chissenefrega.

- Proseguono faide di condominio alimentate da un nanerottolo palestrato col macchinone (quando per avere qualcosa di lungo devi anche accettare che sotto ci siano quattro ruote, insomma) che si sente in diritto di parcheggiare dove vuole e senza pagare, alla faccia di chi lo fa. Glielo fai notare e lui ti urla dietro, poi ti fa mandare una lettera dal suo avvocato (che vale quanto una banconota da tre euro) nella quale si sostiene che il tipo è vittima di calunnie e si intima di non protrarle oltre. Uno che per fargli smettere di parcheggiare lo scooter dove non doveva siamo stati costretti a metterci un vaso enorme. Uno che è andato alle riunioni di condominio una sola volta e stava per saltare addosso all'amministratore. Uno che di fronte alle proprie irregolarità ti risponde a tono che la tua è solo invidia, perché tu la moto non ce l'hai. Uno che evidentemente ha un alto concetto dell'ordine e delle regole.
E infatti è un attivista politico di AN.

- L'unico svago nel mese di agosto è stata una tre giorni con la bimba tra Toscana e Umbria, a suon di pici, pecorino, castelli e fotografie più (le sue) o meno (le mie) belle. Abbiamo anche inconsapevolmente mangiato nella stessa trattoria di San Casciano dove due giorni dopo si è recato Prodi. Spero che il suo conto sia stato un po' più ragionevole. Anzi, ripensandoci spero di no.
Mi premio da solo quale "miglior soggettista" per alcune immagini immortalate di prim'ordine: un cartello singolare trovato al bar dell'Isola Maggiore del Lago Trasimeno ("coioni di mulo"), un ragno peloso ripreso da sopra e da sotto (non avevo mai visto il pancino di un ragno e mi si è spalancato un mondo nuovo), un ramo di vite che strangola un ramo d'ulivo (sibillina allegoria enopolitica), un uccellino caduto dal nido e divorato dalle formiche con la testa rossa (quelle che ti mordono per principio).
Tornato nel mio quartierino di furbetti, nei ritagli di tempo scendo sotto casa e fotografo i motorini parcheggiati nei posti condominiali non di loro proprietà. Raccolgo prove.
Ho il dente avvelenato.

Etichette: , , , ,

10 Comments:

Blogger Admiral Benbow said...

Bentornato Jon:

http://www.mtv.com/overdrive/?id=1568943&vid=174035

.. ti passo del Prozac?

08 settembre, 2007 14:51  
Blogger JonVendetta said...

Alla faccia del bentornato... ;-)

P.S.: Per la mostra del disco di Pistoia dovrei esserci. Non si sa ancora nulla degli ingressi omaggio che di solito danno alla bimba al lavoro, ma sarei per venire comunque (sabato o domenica dipende da lei).

08 settembre, 2007 15:12  
Blogger Admiral Benbow said...

Io ho il tagliandino dello sconto se lo vuoi. Andrò tassativamente sabato all'apertura (10 /10:30). Sono stato abbastanza elastico ...?

08 settembre, 2007 17:41  
Blogger Lighty3ar said...

bellissimo il nuovo jeeg: 13 puntate degne di essere viste... anche se la fine lascia un pò pensare, boh!

ENJOY!

09 settembre, 2007 11:08  
Anonymous Niccolo' said...

Ciao!
Bellissimo "American HArdcore", l'ho divorato, prima o poi ne scrivero' anch'io. Mi piace molto anche la smitizzazione a posteriori - e' lontanissimo da lacrimevolezze e nostalgismi, anzi, e' impietoso. E da' il giusto risalto solo a chi lo meritava, mettendo alla berlina chi lo merita. Grazie della stima!

09 settembre, 2007 13:04  
Anonymous hijacker said...

Che schifo l'uccellino! Non ho ancora capito da che parte si guarda.
Bentornato comunque!

10 settembre, 2007 16:54  
Blogger JonVendetta said...

Grazie a tutti.
Per Jeeg chi vivrà vedrà (o "chi vedrà vivrà"). Per ora mi pare una -indubbiamente ben fatta- commistione di nostalgia e giovanilismo, ma poco più. E, spesso succede, il rischio di tali operazioni è di scontentare tutti, giovani e vecchi. Come nei film, il citazionismo e la fissa del vintage sono pericolosi, per cui o riparti da dove avevi mollato o fai una cosa completamente diversa. Il "nuovo" di Kotetsushin Jeeg non mi esalta, ed il "vecchio" si limita a fattori estetici (che erano solo una delle qualità indiscutibili del vecchio Jeeg). Mah.

Per la mostra credo che cederò all'elasticità dell'Ammiraglio. tanto più che dei biglietti omaggio non v'è traccia al momento.

Concordo con Niccolò: "American Punk Hardcore" ha il suo maggior pregio nell'obiettività senza fronzoli e lacrimucce. Una volta tanto un testo che ha un approccio coerente col genere che tratta e non si abbandona ad elogi random (tutti vecchi = tutti bravi).

Cara Hijacker, ti capisco... Ad ogni modo la testa è a destra!

12 settembre, 2007 12:03  
Blogger R said...

Oh, ci sta che ci si becchi alla Fiera del Disco, dipende dal giorno in cui andate... ma tanto non so manco dirvi quando ci vado io, quindi... *_*
Lieta di aver condiviso Hot Fuzz con voi!! E salutoni al vostro simpatico amico!
Baci baci! :)

12 settembre, 2007 12:50  
Blogger V i k k said...

hey ma del disco si sa qualcosa o no??? ho letto i titoli in lavorazione e muoio dalla voglia di ascoltari :P

vi andrebbe di partecipare alla "maispeis" compilation a cui sto lavorando? anche solo un intro/outro/skit/demo quello che vi pare... avrei il piacere di promuovervi per quello che posso.

maggiori dettagli sul blog

trash'n'roll!

Vikk

http://orrorea33giri.blogspot.com

12 settembre, 2007 15:29  
Blogger JonVendetta said...

Troppo buono Vikk!
Per la compilation penso che non ci sia nessun problema! Manda un messaggio privato al nostro MySpace (di solito legge tutto Jacopo) e ricorda che è per Orrore a 33 Giri.
Oppure contatta direttamente Jacopo qui: jacopocorazza@hotmail.com

Sui tempi del CD non mi esprimo più. Sono così tante le volte che lo abbiamo dato per imminente che ormai mi sembra una barzelletta, neanche troppo divertente. Diciamo che stiamo ancora lavorando ai pezzi (questo è vero) e che ho intenzione di vederlo pubblicato prima di passare a miglior vita...

18 settembre, 2007 22:46  

Posta un commento

<< Home

google, myspace, youtube, hammerblow, tombstone, ebay, yahoo, musica, heavy metal, boicotta, berlusconi merda, anticlericale, metallari, metallini, tallo, anticristiano, nichilismo, ateismo, agnosticismo, antipapa, maledetto xvi, belphegor, savatage, danzig, w.a.s.p., dogs d'amour, testament, death angel, slayer, overkill, skidrow, cinderella, poison, motley crue, fuck, bush, shell, esso, texaco, mcdonald's, nike, amerikkka, rockpolitik, troma, trash, scult, paninari, recensioni, gianni della cioppa ladro, multinazionali, corporate bullshit, ovetto Kinder, ogm, siae, ufo, telecom, bscmf, pmrc, prc, asnu, consiag e tutte le altre inutili keywords nascoste a cui non ho ancora pensato. Se stai leggendo qui sei losco quanto me.