BASTA TEOCRAZIA: fuori Dio dallo Stato e dalla Pubblica Istruzione!
generated by sloganizer.net

13 ottobre 2008

Oplà

Da che parte si comincia quando si riappare come per magia dopo eoni? Da dietro.
Un po' di dietrologia, quindi.

Potevo scrivere qualcosa quando è passato a miglior vita Gianfranco Funari, ed ho visto/letto/sentito galloni di lacrime di coccodrillo, versate da chi non lo ha fatto lavorare mai (o da chi, per par condicio, lo ha sempre stroncato per partito preso dall'altra parte della barricata: la parte "seria" della stampa).

Potevo scrivere qualcosa pochi giorni fa, quando è passato a (spero) peggior vita quel microcefalo di Jörg Haider. Per chi non l'avessse notato, il governatore carinziano ha chiuso degnamente la sua esperienza su questa terra: schiattato superando una vecchina all'ariana velocità di 142 chilometri l'ora. Una parola di cordoglio la spendo ora: "bravo".
E un plauso alla terza età, che sa tornare socialmente utile quando meno te l'aspetti.

Quelli estivi non sono stati però solo mesi di decessi più o meno naturali. A volte gli uomini prendono le redini del destino e si baloccano con le vite altrui, vuoi per petrolio, vuoi per accanimenti terapeutici benedetti dall'acqua santa, terminandole o mostrandosi più caritatevoli (limitandosi quindi alla tortura o allo stupro). E qui mi viene in mente un altro episodio estivo notevole, il tipico caso dei due pesi e delle due misure.
Mi riferisco al famoso podestà di Roma e alle simpatiche vicessitudini cittadine tanto sfruttate in campagna elettorale. La mancanza di "sicurezza", emergenza creata apparentemente dal precedente sindaco (che comunque disistimo profondamente) pareva sparita all'indomani delle elezioni. Mai più quartieri insicuri, mai più stupri.
Al primo episodio di cronaca il sogno littorio si infrange ed emerge lo stile romanissimo del gerarca dagli occhietti a bottone, nella più classica delle difese: se vieni violentata per strada ed il sindaco si chiama Veltroni la città è insicura, se vieni violentata nella stessa strada ma il sindaco si chiama Alemanno allora sei tu che sei una fava, perché sì, insomma, che ci facevi in quel quartieraccio di notte?
Strano che nessuno abbia suggerito che lo stupratore fosse un democratico in vena di ripicche o un più rassicurante brigatista. O che si trattasse di un caso di stupro isterico da mitomania.
Potevo scrivere qualcosa, ma capite bene che una parola è poca e due sono troppe, quando si leggono giustificazioni come quelle addotte dal cognato di Rauti. Cognato di Rauti. No, non c'è molto da dire, alla fin fine.

Quanto ai lieti eventi, leggi scuola, vacanze, Combo De La Muerte, qualcosa qua e là è successo: vacanzina di fine estate in Calabria con la bimba (notevole la figura del nonno peperoncino-dipendente, che cerchi di fermare mentre ti versa il vino con un timido "basta, grazie" e lui replica impassibile "basta pieno". Come contraddirlo?), due corsi estivi nel mese di luglio (uno dei quali con dei liceali americani: l'equivalente a stelle e strisce degli exogini, ma con meno iniziativa), un paio di concerti del Combo in cui mi sono arrangiato a strimpellare uno djembé e qualche maraca.
All'inaugurazione del Siddharta volevo sotterrarmi (il modo peggiore di festeggiare il mio compleanno), la settimana dopo a Milano volevo scavare un altro po'. Ma nel complesso mi sono divertito.

E come in tutti i giornali, tranne quelli stampati su carta rosa, alla fine ci sono sport e spettacoli. Spettacoli meno del previsto, perché una volta tanto sono riuscito a leggere diversi libri, cercando invano di ostentare un certo intelletto. Invano, perché le profonde letture in cui mi sono immerso rispondono a titoli come "L'isola di cemento", "Il condominio" e "Un gioco da bambini" di Ballard, "Monster island" di Wellington, "L'estate dei morti viventi" di Linqvist. Sarà per questo che non ho fatto progressi in società, non mi fido più di nessuno e vedo zombie dappertutto.
Da annoverare tra gli spettacoli i concerti visti. Due su tutti sono tra migliori in assoluto cui abbia assistito: Municipal Waste a Pinarella di Cervia e Puppini Sisters a Poggibonsi. Letali i primi, con stagediving d'altri tempi, semplicemente perfette le seconde, in una cornice carina e disimpegnata. Il Gods (solo la giornata con gli Slayer, ovviamente) mi è invece scivolato addosso senza lasciare gran che. Molto meglio i Twisted Sister a Milano, sempre in forma. E sostanza. Quella dell'84, quindi tanta e gradita.
Per lo sport mi sento di citare le Olimpiadi, con i suoi ori rubati e bambine in playback, e gli Europei. Già, gli Europei. Ma credevamo davvero di poter compicciare qualcosa con i surreali commenti televisivi da toccata scaramantica dell'uomo-lagna Bagni (e poi dicono che sono gli statali a rubare gli stipendi) e quelle facce in campo? Pirlo pareva un membro -triste- degli Exploited e Toni si è piazzato primo nel torneo di salto in alto a vuoto con smorfia. Gli altri erano troppo brutti, e non solo esteticamente, per essere veri. Tanto che Cassano, alla resa dei conti, pareva quasi un essere umano. Solchi d'aratro sul viso a parte.
Ah, mi è ricominciato anche il campionato di fantacalcio, tanto per ribadire che passata la trentina i neuroni bruciano più velocemente, che tu fumi o no.

Vista l'assenza, mia ma anche vostra, posso chiedervi come state o suona troppo banale?

Etichette: , , , ,

12 Comments:

Anonymous Kabal said...

Che dire....mi stavo quasi preoccupando...bentornato blog!
Ancora non ci siamo visti, non so se per colpa mia o del destino avverso; certo, una volta era più semplice, bastava scendere le scale.....Avrei delle cosine da dirti ma questo non è il posto giusto. Pizza? Caffeino? Pranzo? Scegli tu, mi sembra sempre di disturbarti quando cerco un incontro "casuale"; sei troppo impegnato, dovresti "lasciarti scivolare addosso" molte più cose, oltre al Gods!!!! Ma sei sicuro di non venire dai dark tranquillity? solo 23 euri e no spese di viaggio! (ributto l'esca...)
Ci si
KAB

15 ottobre, 2008 10:57  
Anonymous niccolo' said...

Si sta ok, Jon, fa piacere finalmente rileggerti. Un appunto: quelle son letture sì, altro che cazzi!Ma forse c'e' una battuta nascosta che non ho capito.

15 ottobre, 2008 13:33  
Anonymous niccolo' said...

Stop press! Un catino di verità da leggere attentamente!!

15 ottobre, 2008 18:45  
Blogger JonVendetta said...

Grazie Kabal! Per il caffeino forse ce la faccio sabato mattina o subito dopo pranzo. Così mi dici quanti figli aspetti e ti faccio provare il liquorino alla menta di recente fattura. :-)
Per i Dark Tranquillity purtroppo la risposta è sempre no, anche perché ho scoperto che arrivo a malapena a finanziarmi la vacanzine di 5 giorni di fine ottobre. Tagli a birra e dischi per un po', sperando un giorno di levarmi anche gli altri vizi (bacco, tabacco e... tabasco).

Un ciaone anche a Niccolò! Sui libri ero "quasi" ironico. Nel senso che Ballard è un grande (praticamente immenso ne "Il condominio", molto sottotono e prevedibile in "Un gioco da bambini"), ma quando si va sullo zombesco è raro trovare un libro di cui non vergognarsi. Linqvist, ad esempio, è stata una lieta sorpresa e poco più. La prospettiva innovativa nel genere ha come contraltare un buonismo talvolta forzato. Sicuramente ci sono troppe poche vittime per i miei gusti...
P.S.: Su Pino Scotto c'è poco da dire che non sia già stato scritto o pensato. Aldilà del valore dei Vanadium, oggi è solo un coglione coi neuroni bruciati a cui è stato dato un diritto che non è in grado di usare: la parola. L'Ozzy dei poveri, folkloristico e nulla più.
...Ma sai che band verrebbe fuori con lui alla voce e Richard Benson alla chitarra? Tremo al solo pensiero degli intermezzi dialettici col pubblico!

16 ottobre, 2008 01:10  
Anonymous Niccolò said...

Sugli zombi, procurati i figherrimi libri di Max Brooks (figlio di Mel!), che sono davvero molto belli, taglienti e originali. Su Ballard, ormai ha perso la sua spinta sovversiva e va avanti col pilota automatico, questo si. Pero' nel complesso resta un grande!

16 ottobre, 2008 10:49  
Blogger Admiral Benbow said...

sono commosso, allora non sei morto! Oppure sei morto ma sei ritornato. Va bene uguale. Bentrovato.

16 ottobre, 2008 12:50  
Anonymous Giuliab said...

Oh Vecchio, ho aperto il sito senza conatarci troppo ed invece sei resuscitato!
bacio

17 ottobre, 2008 20:05  
Anonymous giuliab said...

contarci...dislessica....

17 ottobre, 2008 20:06  
Blogger JonVendetta said...

Un ciao anche a Giulia e all'Ammiraglio!
Ora ricordo perché scrivevo volentieri. Non tanto per sfogare l'acido quotidiano, quanto per restare in contatto con mimmi vicini e lontani (che egualmente non riesco mai a frequentare quanto vorrei)...
Bacino!

21 ottobre, 2008 02:17  
Anonymous cagliostro said...

Ciao jon! Ormai non ci speravo più di riavere i tuoi post graffianti ;)

Il periodo qui non è dei migliori ma vedo che comunque la tua acidità è rimasta intatta e questo non può farmi che piacere!

Riguardo l'intervista col combo che dovevo pubblicare (me la mandasti se non sbaglio a metà agosto, ma potrei sbagliarmi), c'è stato di mezzo un trasloco, metà dati e carte perse e (e questo persiste tuttora) una scheda video che fa il caffé (anche cappuccini con disegno), ma che funziona ogni 3-4 giorni a sua discrezione, quindi mi è totalmente precluso l'utilizzo di qualsivoglia programma complesso (il pc a cui smanetto è un pò old e non ci gira neanche l'audio book del vangelo, ahimé).
che dire, attendo tempi migliori...ciao!

22 ottobre, 2008 17:26  
Blogger JonVendetta said...

Ciao Cagliostro! Spero tu risolva tutto presto. Ne so qualcosa di problemi al PC, e non è mai piacevole.
Per il Combo tranquillo, tanto siamo fermi anche noi. Due soli concerti ed il tastierista se n'è "scappato" in tourné con un altro gruppo per quattro mesi (bene, almeno raccatta un po' di soldi). :-)
Di acido, non ti preoccupare, ne ho ancora parecchio. Ne ho riempito tanti di quei vasetti da mettere su un alimentari!

23 ottobre, 2008 01:19  
Anonymous cagliostro said...

buahahaahah!!!allora attendo fiducioso..

23 ottobre, 2008 01:44  

Posta un commento

<< Home

google, myspace, youtube, hammerblow, tombstone, ebay, yahoo, musica, heavy metal, boicotta, berlusconi merda, anticlericale, metallari, metallini, tallo, anticristiano, nichilismo, ateismo, agnosticismo, antipapa, maledetto xvi, belphegor, savatage, danzig, w.a.s.p., dogs d'amour, testament, death angel, slayer, overkill, skidrow, cinderella, poison, motley crue, fuck, bush, shell, esso, texaco, mcdonald's, nike, amerikkka, rockpolitik, troma, trash, scult, paninari, recensioni, gianni della cioppa ladro, multinazionali, corporate bullshit, ovetto Kinder, ogm, siae, ufo, telecom, bscmf, pmrc, prc, asnu, consiag e tutte le altre inutili keywords nascoste a cui non ho ancora pensato. Se stai leggendo qui sei losco quanto me.