BASTA TEOCRAZIA: fuori Dio dallo Stato e dalla Pubblica Istruzione!
generated by sloganizer.net

15 dicembre 2008

Prospettive limitate

No, non ho dimenticato il blog. Ci penso spesso in effetti, e mi sento un po' in colpa. Non che abbia mai avuto velleità di alcun tipo, però mi spiace sempre lasciare le cose a metà.
E' che non trovo la voglia di scrivere post decenti, magari impazzendo per sistemare due-immaginette-due (maledetto blogspot) o documentandomi prima di sparare l'ennesima castroneria. Sì, perché scripta manent, come si dice.
E, se non approfondisci un minimo ed hai un carattere brontolone come il mio, il rischio è sempre quello di sbrodolare imprecazioni a casaccio o lagne vittimiste (mi ritengo campione intercondominiale in tale nobile arte).
Poi gli eventi si accumulano ed ecco che ti dici "no, dai, appena posso/voglio, vedo". E non vedi mai.
Muore Betty Page, scopri il vuoto pneumatico di Facebook, si avvicina la fine del semestre, compri bei dischi, assisti a qualche bel concerto, senti il "Santo Padre" (bocca mia, taci) blaterare sull'inopportunità di depenalizzare l'omosessualità da parte dell'ONU (ma una bella marcia su Roma mai, eh?), ti piove in camera causa condòmino imbecille, ti becchi l'influenza e ciò nonostante vai al lavoro con 38 e 4 di febbre, ti fai autografare "Into Glory Ride" da Ross The Boss e il pennarello decide di esplodere sulla copertina inondandola di inchiostro argentato, prepari la marmellata di peperoncini (troppo liquida a questa mandata; Alessio, sei avvisato) ed il liquore alla menta, rimandi enne volte visite ad amici e relative consorti (Ale, Stefano, Marco, Riccardo in primis), ti incazzi scoprendo che il prossimo semestre avrai più studenti che capelli (122 per la precisione: roba da psicoterapia) e giù e giù.
Insomma, vai oltre e aspetti che qualcosa succeda, aldilà e al di fuori del tuo raggio di azione. Tanto a parlare, come a scrivere, son buoni tutti. E' che ogni volta che lo fai dovresti aggiungere qualcosa, anziché ribadire cose già dette.
Sarà che ciò che mi circonda, le frasi che sento, le cose che leggo sono sempre, tristemente, le stesse. Fatto sta che non cambiano le mie posizioni. Odio, apatia, senso di inadeguatezza, frustrazione, intolleranza sono sentimenti che continuano ad alternarsi nella mia testolina, con la consueta pessima influenza sull'immagine che riesco a dare di me all'esterno.
Per cui non vogliatemene se non ho niente di nuovo da dire, e se l'unica cosa che riesco a fare ora è consigliarvi tre possibili concertini per il fine settimana.
Nello strapiombo intellettuale in cui mi sono gettato (forse) da solo, è davvero il massimo che ho da offrire.
Come dicono i Cripple Bastards, prospettive limitate.

Etichette: , ,

3 Comments:

Anonymous Cagliostro said...

Hai proprio ragione...

19 dicembre, 2008 18:52  
Blogger ottantallora said...

ciao jon siamo gli ottatallora hai postato sul nostro blog e vorremmo intervistarti lunedi 27 aprile durante la nostra trasmissione dedicata all'heavy metal anni 80 dalle 21 alle 22 e 30 contattaci alla mail ottantallora@yahoo.it per metterci d'accordo. www.radiogas.it

24 aprile, 2009 21:56  
Anonymous JonVendetta said...

Vi ho mandato una mail a riguardo. Sono disponibile.

26 aprile, 2009 03:22  

Posta un commento

<< Home

google, myspace, youtube, hammerblow, tombstone, ebay, yahoo, musica, heavy metal, boicotta, berlusconi merda, anticlericale, metallari, metallini, tallo, anticristiano, nichilismo, ateismo, agnosticismo, antipapa, maledetto xvi, belphegor, savatage, danzig, w.a.s.p., dogs d'amour, testament, death angel, slayer, overkill, skidrow, cinderella, poison, motley crue, fuck, bush, shell, esso, texaco, mcdonald's, nike, amerikkka, rockpolitik, troma, trash, scult, paninari, recensioni, gianni della cioppa ladro, multinazionali, corporate bullshit, ovetto Kinder, ogm, siae, ufo, telecom, bscmf, pmrc, prc, asnu, consiag e tutte le altre inutili keywords nascoste a cui non ho ancora pensato. Se stai leggendo qui sei losco quanto me.