BASTA TEOCRAZIA: fuori Dio dallo Stato e dalla Pubblica Istruzione!
generated by sloganizer.net

24 maggio 2007

Fate vobis

Il PC mi odia. Poco male: formattato e via verso nuove (relativamente) avventure.
E' arrivato il grande caldo, i peperoncini ringraziano (terrazza già piena e siamo ancora a maggio) e JonVendetta spolvera i santi delle grandi occasioni per maledire il tempo avverso.
Lunedì inizia il primo dei due corsi estivi che mi hanno dato all'ultimo minuto. Inutile dire che non sono assolutamente preparato.
Finalmente giunto in edicola l'ultimo clamoroso numero di Rat Man. Stesso dicasi per i primi due volumi del Grande Mazinga, reperibili in fumetteria (la cultura vola alta in camera mia).
Per una volta invertiamo i ruoli. Di cosa volete parlare?
Escludendo il grunge, visto che ultimamente paio troppo chiuso mentalmente per affrontare il poderoso argomento.
Ed escludendo il "family day" (con annessa contromanifestazione), di cui ho volontariamente taciuto per ovvi motivi.

10 Comments:

Anonymous hijacker said...

Potremmo parlare del ciclo riproduttivo delle passere di mare,sarà che oggi è tutto il giorno che studio...Vendettino andrai a verere i Muse e M.Manson? Stranamente sono comparse locandine anche a Grosseto,che tutti sappiamo essere una città conservatrice e bigotta! Qualcosa si muove? Un lieve brusio di sottofondo preme affinchè si porti il Verbo anche in Maremma? Anatema!!

24 maggio, 2007 19:45  
Blogger JonVendetta said...

Onestamente preferirei essere investito da un tram, ma se la Maremma si risveglia un pochino (musicalmente parlando) ben venga.
E tu e Manitou ci sarete, all'Evolution Festival (praticamente dietro casa mia)?

24 maggio, 2007 19:51  
Anonymous /-\ntani! said...

Parliamo di Daria Bignardi?

D'ariaD'aria
Endemol è stata acquistata da Berlusconi e finalmente le posizioni dei vari personaggi tv coinvolti sono visibili in chiaro.

E' quasi un saggio di paraculaggine contemporanea la reazione di
D'aria Bignardi ( Invasioni barbariche, Endemol ) alla notizia che Lucia Annunziata non farà più produrre il suo programma da Palomar/Endemol.

D'aria Bignardi: "E' legittima la posizione di Lucia, è divertente, nel suo stile." ( "Divertente"?!? E' coerente, non divertente. "Nel suo stile"?!? Si chiama correttezza giornalistica. Con Berlusconi in politica, chi lavora pagato da lui entra a far parte della sua propaganda, sia attivamente -Fede, Ferrara, Rossella- sia passivamente -le foglie di fico di sinistra che Berlusconi usa per dimostrare quanto è liberale: Iene, Zelig, eccetera. )

( Inoltre giustifichi indirettamente i modi con cui Berlusconi ha edificato il suo impero mediatico: inizi misteriosi della sua fortuna, corruzione di giudici da parte di Previti con soldi Fininvest, cerniera fra mafia e gruppo Berlusconi da parte di Dell'Utri, mazzette All Iberian a Craxi, rendite di posizione da conflitto di interessi. Fino al 2001 non se ne sapeva niente, oggi esistono le sentenze. Chi non vede queste anomalie è complice. Oltre che mio nemico personale. Cosa credevate, che fossimo qui per divertirci? )

" Ma non farò niente del genere." ( Sorpresona!!! )

" E non mi impressiona pensare che indirettamente produce Berlusconi. Siamo sempre un po' di qualcuno, tanto vale farsene una ragione. Sono stata lasciata molto libera, sia a Mediaset sia a La 7, ma sarei pronta a ricredermi se le cose dovessero cambiare, se dovessero intervenire sulla scelte delle interviste."

( Quando D'aria intervistò Dell'Utri, cominciò dicendo:-Non parliamo dei suoi processi.- Fammi capire: chiami Dell'Utri per non fargli l'unica domanda che gli devi fare? Ovvio che poi ti lasciano molto libera, se ti comporti così: sei preziosa. Avercene, avranno pensato.)

Fossi in loro premierei D'aria con un Telegatto. Così, tanto per farsene una ragione.

[...]

Ma dai! Davvero vi piacciono rammolliti di questa magnitudo?


Andiamo d'affilatrice, Jonny Boy?

24 maggio, 2007 20:13  
Blogger JonVendetta said...

Daria Bignardi non esiste.
E' un sottoprodotto del nulla dei reality, quindi un subzero mediatico.
Come altro definire il presentatore del niente eletto a sistema?

Considerazioni professionali sull'inetta a parte, la questione Endemol è interessante.
Tralasciamo la ricostruzione della vicenda e persino sull'effetto che l'acquisto della società da parte del Berlusca ha/avrà sulla Rai.
Ho un master in previsioni funeste, ma getto una tenue luce sull'unica speranza che la Rai ha per non perdere quel poco che è rimasto.
Già ai tempi di Rockpolitik avanzavo quest'ipotesi: ricostruire, strutturalmente e concettualmente, la Rai.
Basta "share", basta pubblicità, basta dirigenti senza incarico, basta organico da circo equestre, basta tre canali. Ridursi a due canali (uno nazionale ed uno locale), funzionare coi soli soldi del canone, produrre idee anziché comprarle, smettere di concorrere con Mediaset in un continuo gioco al ribasso (della qualità, del quoziente intellettivo, dell'utilità).
La parola chiave è "servizio". Fanculo il prodotto, la Rai deve tornare ad essere "servizio pubblico". Come tale non esiste competizione con altri canali commerciali.
Con tutti i parassiti che in Rai mangiano da anni e con l'interesse paramafioso dei governanti di turno ciò è chiaramente infattibile, ma già pensare, diffondere e (alfine) PRETENDERE, in virtù dei soldi che cacciamo, è meno futile della costante rassegnazione al peggio degli utenti Rai.

Tra tanti referendum e petizioni (molte delle quali al limite dell'idiozia) quella della riforma Rai "dal basso" sarebbe un'iniziativa più che lodevole.

24 maggio, 2007 20:30  
Blogger Admiral Benbow said...

di cosa si potrebbe parlare .... vediamo ... ce l'ho!|
Le tre esse:

1) Serena grandi
2) Sonya scarlet
3) eva HengerSSSSSSSSSS

Anche il ciclo riproduttivo delle passere di mare comunque potrebbe rivelare sorprese interessanti.
Jon ma perché un "film giapponese" come commento alla foto su MySpace?

24 maggio, 2007 22:07  
Blogger Zorba il Greco said...

Potrebbe interessare:

http://welovethesentinel.blogspot.com

Saluti.

25 maggio, 2007 11:54  
Anonymous hijacker said...

Molto probabilmente verremo anche noi all'Evolution. Pelo pelo,dovrei rientrare da uno scavo a Bracciano. Non posso perdermi Seb!
Hanno confermato la location? Rosignano?

26 maggio, 2007 09:46  
Blogger JonVendetta said...

Per Admiral:
Con "film giapponese" facevo riferimento al make-up da "vedo gente morta" della fanciulla accanto a Vossignoria nella foto.

Per Zorba:
La Sentinella mi suona familiare... Che si tratti di uno dei "Granduchi" del metallo toscano? Nello specifico dell'unico capace di sostenere una conversazione di 12 ore sulla fenomenologia del DJ set?
:-)

Per Hijacker:
La location (tienti forte) è il Parco delle Cascine di Firenze! Dieci-minuti-dieci a piedi da casa mia!

30 maggio, 2007 00:51  
Anonymous hijacker said...

Potresti invitare Sebastian a farsi 2 spaghi a casa tua dopo il concerto. Ovviamente se mi inviti...

30 maggio, 2007 16:21  
Blogger JonVendetta said...

No!
Mio! Mio! Mio!

08 giugno, 2007 23:38  

Posta un commento

<< Home

google, myspace, youtube, hammerblow, tombstone, ebay, yahoo, musica, heavy metal, boicotta, berlusconi merda, anticlericale, metallari, metallini, tallo, anticristiano, nichilismo, ateismo, agnosticismo, antipapa, maledetto xvi, belphegor, savatage, danzig, w.a.s.p., dogs d'amour, testament, death angel, slayer, overkill, skidrow, cinderella, poison, motley crue, fuck, bush, shell, esso, texaco, mcdonald's, nike, amerikkka, rockpolitik, troma, trash, scult, paninari, recensioni, gianni della cioppa ladro, multinazionali, corporate bullshit, ovetto Kinder, ogm, siae, ufo, telecom, bscmf, pmrc, prc, asnu, consiag e tutte le altre inutili keywords nascoste a cui non ho ancora pensato. Se stai leggendo qui sei losco quanto me.