BASTA TEOCRAZIA: fuori Dio dallo Stato e dalla Pubblica Istruzione!
generated by sloganizer.net

11 dicembre 2006

DJ set metal

Postato or ora sul sito del Granducato di Metallo. Se volete potete rispondere anche qui.
Curiosità.
Parlando di metal post-concerto e di DJ set in generale viene spesso fuori una considerazione: "Mettono sempre gli stessi pezzi".
Premetto che sono d'accordo. Tanto che non mi va più nemmeno di stare nella "saletta dei metallari col broncio" al Siddharta dopo i concerti.
In sintesi:
1- In molti locali (vedi Siddharta) le possibilità di interazione sono minime (causa volume chiacchierare è impossibile, bere... beh, meglio bere altrove), ma ciò non rende il miliardesimo passaggio di "Painkiller" meno banale.
2- La questione "Painkiller" è rappresentativa di qualcosa di più generale: i brani proposti sono quasi sempre pezzi che sappiamo già a stramemoria (e quando si esce ci si aspetta qualcosa di un po' più "speciale" di quanto si ha sullo scaffale di camera propria). Ma alternare qualcosa di meno conosciuto ai "sure shots" è sempre un azzardo...
3- ...E gli azzardi non sempre pagano. Le diversità del mondo metal, anziché arricchirlo, lo mortificano: viene passato un brano dei Death e vedi i defenders (sovente "metallini") che storcono il naso e vanno via, viene passato un brano di qualche hollywoodkeyboardprogdragonelficsymphopowerspeedmelodicmetal e gli oltranzisti fanno altrettanto. Un po' di "curiosità" in chi dice di avere "passione" per un genere musicale ci dovrebbe pur essere.
4- A volte ci si mettono gli incompetenti gestori dei locali (qualcuno ha detto Sonar?), che pretendono che i metallari ballino. Non aggiungo altro, perché fondamentalmente non si può pretendere di insegnare a chi ti fa fare la serata l'ABC della musica. Comunque non mi risulta, dopo 20 anni di militanza, che i metallari "ballino". Il risultato, ad ogni modo, è che chi sta alla consolle viene ancora di più incentivato a mettere le solite cose per avere una qualche risposta immediata da parte di chi ascolta (anche se non di vero e proprio ballo si tratta).
- La mia domanda è: come la vedete? Colpa nostra, di chi gira i dischi, dei gestori o un po' di tutti?
- La sottodomanda: sarebbe possibile, visto che in giro non ne vedo, organizzare serate da qualche parte in cui il DJ set non comprenda solo "I wanna be somebody" degli W.A.S.P. e "All we are" degli Warlock? Magari serate "a tema", così che i puristi dei singoli sottogeneri non si scannino tra loro?
P.S.: Prima che gli Halfordiani mi si avventino contro: adoro "Painkiller". Ma c'è tanta di quella roba dei Judas da poter sentire con piacere che ridursi a mettere lo stesso brano tutte le volte è quasi una mancanza di rispetto per un gruppo così importante. Stessa cosa per gli W.A.S.P....

Etichette:

7 Comments:

Blogger Admiral Benbow said...

In primis attribuirei colpe al popolo metallico, ai clienti dei locali, agli utenti insomma, o come li vuoi chiamare.
I metallari post anni '80 sono talmente impegnati in farsi crociate idiote tra di loro, sottocategorizzare, issare barriere di genere, fare guerre sulla truezza, eccetera, che impediscono qualsiasi "azzardo" da parte di un dj anche volentoeroso.

Voglio dire, se c'è chi ti dice che Axel Rudi Pell è heavy metal e i Cirith Ungol no ....

Detto questo dj e padroni dei locali non saranno stinchi di santo, ma se prima non cambiano mentalità i metallari guerrafonfai e intransigenti (nonché piccinini piccinini) stiamo freschi.

11 dicembre, 2006 09:20  
Anonymous giulia said...

Scusa, e' ovvio che si tratta di banalissima svista sulla tastiera...ma ti giuro che i metallari guerrafonfai mi stanno facendo ridere come un'imbecille da 5 minuti!! :D

11 dicembre, 2006 09:28  
Blogger Admiral Benbow said...

hai ragione :-)
Quelli guerrafonfai fono quelli con la lifca, ah ah!!!!

11 dicembre, 2006 09:57  
Anonymous Niccolò said...

T'ha risposto Sentinel. Ora scoppia un flame che voglio gustare per benino. Peraltro sono d'accordo con quel che dici, anche se ho risolto la questione anni fa: non vado nei locali metal! :)

11 dicembre, 2006 14:11  
Blogger JonVendetta said...

Allora il prossimo DJ set ce lo facciamo in quattro: io, Admiral, Sentinel e Niccolò...
Mi sa che anche io finirò con lo stare a casina. O meglio, come ho (quasi) sempre fatto, andrò via subito dopo il concerto.

Abbaffo i guerrafonfai!

11 dicembre, 2006 15:14  
Anonymous Niccolò said...

Ma infatti dopo il concerto conviene andar via, anche solo per cambiare aria, e se non c'e' il concerto, nemmeno entrare. Di stare circondato dai metallariserichenonsidivertono non ho piu' voglia e da un bel po'... dai tempi del Savana a Lucca, locale dove forse sei stato anche te (chiuse una decina abbondante di anni fa).

11 dicembre, 2006 16:26  
Blogger JonVendetta said...

Ma io HO voglia di divertirmi, solo che non concepisco la logica delle discoteche nelle discoteche, figurati nei locali "rock"...
Siccome il problema è a monte, me ne starò a valle placido e soddisfatto.
Dalle risposte sul Granducato vedi anche tu che nessuno ha intenzione o potere di cambiare le cose.
La massa decide, per pecorona che sia.

12 dicembre, 2006 18:06  

Posta un commento

<< Home

google, myspace, youtube, hammerblow, tombstone, ebay, yahoo, musica, heavy metal, boicotta, berlusconi merda, anticlericale, metallari, metallini, tallo, anticristiano, nichilismo, ateismo, agnosticismo, antipapa, maledetto xvi, belphegor, savatage, danzig, w.a.s.p., dogs d'amour, testament, death angel, slayer, overkill, skidrow, cinderella, poison, motley crue, fuck, bush, shell, esso, texaco, mcdonald's, nike, amerikkka, rockpolitik, troma, trash, scult, paninari, recensioni, gianni della cioppa ladro, multinazionali, corporate bullshit, ovetto Kinder, ogm, siae, ufo, telecom, bscmf, pmrc, prc, asnu, consiag e tutte le altre inutili keywords nascoste a cui non ho ancora pensato. Se stai leggendo qui sei losco quanto me.