BASTA TEOCRAZIA: fuori Dio dallo Stato e dalla Pubblica Istruzione!
generated by sloganizer.net

13 novembre 2006

Vescovi contro Crozza

(ANSA) ROMA, 11 NOV- Maurizio Crozza finisce nel mirino dell'Avvenire. Motivo: 'svillaneggia' Papa Ratzinger imitandolo e facendone una caricatura 'isterica'. 'Sul presidente della Repubblica nessuno si permette qualcosa di simile', scrive il giornale dei vescovi, che dedica ben due editoriali a quella che viene definita 'una satira fallimentare non priva di vigliaccheria'. E ancora: 'se questo e' il circo, allora chiediamo ai clown, giu' le mani dal Papa', sul 'fondamentalismo satirico' c'e' poco da 'scherzare'.
Il cane che abbaia è sempre quello piccolo. E non è certo uno sfoggio di sicurezza.
Uff. Non faccio in tempo a condividere due-parole-due proferite dagli alti papaveri vaticani che ripiombo nello sconforto. E pensare che nel medioevo i giullari di corte venivano remunerati per le beffe che si facevano del re, davanti ai suoi commensali. Chi rappresenta il potere (monarca, politicante, industriale) è da sempre oggetto di satira e non c'è motivo per cui un Papa non debba esserne oggetto. La storia più o meno recente ci ha insegnato che oggi i giullari si tende a licenziarli (Luttazzi, Guzzanti) o boicottarli (Benigni, Grillo). La provocazione satirica (che è "altro" dall'innocua e asservita macchietta stile Bagaglino) per alcuni potenti implica "possibilità di dissenso" e quindi minerebbe le basi del potere stesso. Quella del "rispetto dovuto" è la solita scusa di chi non ammette si parli liberamente, ovvero senza il filtro censorio tanto caro alla Chiesa Cattolica.
La stessa protervia vescovile fu mostrata addirittura nel caso delle famose vignette (quelle sì di stampo xenofobo e non dirette a potenti "terreni" che potessero reagire, quantomeno per vie legali) contro Maometto. "Addirittura", perché lo scontro di civiltà di cui tanto si parla passa anche attraverso le disinvolte e frequenti esternazioni anti-islamiche del mondo cattolico. Ma un principio è un principio, e la logica conclusione allora fu che era palese la necessità di "limitare la libertà di stampa". Il principio è l'intoccabilità della fede e soprattutto dei leader religiosi. Anche quelli nemici (ostenti altruismo e metti le mani avanti per quando toccherà a te).
Ora, divagazioni storiografiche e geografiche a parte, credo che se un potere (spirituale o temporale che sia) si impaurisce per così poco vuol proprio dire che si regge su fondamenta di wafer.
Spero che Crozza si affretti a "svillaneggiare" Napolitano e che quest'ultimo, col suo silenzio, dimostri a certi signori cosa è la democrazia.

Etichette: ,

4 Comments:

Anonymous cagliostro said...

e oggi hanno detto "FERMATE QUELLA SATIRA!!"

14 novembre, 2006 20:49  
Blogger JonVendetta said...

Chissà perché, la cosa non mi meraviglia.

15 novembre, 2006 00:32  
Blogger makka said...

per fortuna esiste ancora una satira intelligente, efficace (e padronale), alla Forattini, per intenderci...

15 novembre, 2006 17:11  
Anonymous Tijuana Noriega said...

quando sento i preti sparare queste 'hazzate, il mio pensiero verso l'Islam diventa quasi comprensivo... basta che mi facciano continuare a mangiare il lampredotto in inzimino..!! :-))

18 novembre, 2006 19:34  

Posta un commento

<< Home

google, myspace, youtube, hammerblow, tombstone, ebay, yahoo, musica, heavy metal, boicotta, berlusconi merda, anticlericale, metallari, metallini, tallo, anticristiano, nichilismo, ateismo, agnosticismo, antipapa, maledetto xvi, belphegor, savatage, danzig, w.a.s.p., dogs d'amour, testament, death angel, slayer, overkill, skidrow, cinderella, poison, motley crue, fuck, bush, shell, esso, texaco, mcdonald's, nike, amerikkka, rockpolitik, troma, trash, scult, paninari, recensioni, gianni della cioppa ladro, multinazionali, corporate bullshit, ovetto Kinder, ogm, siae, ufo, telecom, bscmf, pmrc, prc, asnu, consiag e tutte le altre inutili keywords nascoste a cui non ho ancora pensato. Se stai leggendo qui sei losco quanto me.