BASTA TEOCRAZIA: fuori Dio dallo Stato e dalla Pubblica Istruzione!
generated by sloganizer.net

06 settembre 2006

Camp Attack

Titolo: Camp attack (2006)
Autore: Larry Lisca
Casa Editrice: I Sognatori
Prezzo: euro 9,90
"Camp Attack" si è rivelato una lieta sorpresa. Non avendo mai frequentato i campeggi si può dire che fossi ancora più curioso di chi magari è un aficionado di camper e piazzole da una vita. E, come l'autore (Larry Lisca) tiene a precisare nelle battute iniziali, il suo è un compendio di figure umane, di prototipi surreali di campeggiatore, utile sia per chi è avvezzo alla materia che per chi non vi si è mai avvicinato. Parata degli orrori, invero divertente e divertita, o guida alla sopravvivenza, il risultato non cambia: nel suo breve libro Larry cataloga impietosamente, abbozza caricature, decostruisce tipologie umane, umanissime.
Se l'idea di fondo può dopo tutto esaurirsi qui, c'è da dire che lo stile cinico e ritmicamente piacevole rende tale idea fresca e mai banale. Il Villaggio "scrittore" emerge qua e là: confesso che più volte ho avuto il timore (o sfacciato e giustificatodesiderio) di imbattermi nella famosa "giacca penosamente normale" o nel "cappello di una sua zia ricca", leggendo le puntigliose descrizioni dei personaggi di "Camp Attack". Di Fantozziano nel libro c'è forse più di quanto non sembri. Le miserie umane, per brillanti che possano risultare grazie all'occhio (prima ancora che alla penna) di Larry, sono trattate difatti alla stessa maniera. Tra farsesco e grottesco, macchietta e impietoso j'accuse, i "casi umani" emergono vivi, frutto d una mano divertente e divertita.
Acuto, giocoso e mai volgare, il libro vi introdurrà alle piccole grandi nefandezze del tremendo "bambino della sala giochi" (il mio preferito, essendo stato più volte da lui molestato, sebbene in altri contesti), dello "sfigato", del mesto "cestista solitario", dell'odioso "supergiovane", della più o meno patetica "femme fatal" ed altri mostri (magari non eccessivi come quelli di Dino Risi) a noi vicini in ogni momento. Mostri che tuttavia rivelano la loro vera natura, ahimé, proprio durante le vacanze...
Ed io che in campeggio non ci sono mai stato, beh, lo ammetto: ora ci andrei senza timore. Con un fucile a canne mozze o, più plausibilmente, con un block notes.
Potete trovare "Camp Attack" anche nei seguenti campeggi:
RIVA D'UGENTO (Ugento)
SENTINELLA CAMPING (Torre Dell'Orso)

Etichette:

3 Comments:

Anonymous nick monroe said...

giangio domani mi portano i tuoi dischi :) contento ?

07 settembre, 2006 16:20  
Anonymous Marco il Lunatico said...

Comprare comprare!

Ciao Jon

08 settembre, 2006 19:39  
Blogger JonVendetta said...

Grazie duecentomila a Nick e bentornato a Marco (il quale avrà notato come la mia assenza qui sia finita, ma quella sui blog altrui persista!).

Un bacione a entrambi!

10 settembre, 2006 16:19  

Posta un commento

<< Home

google, myspace, youtube, hammerblow, tombstone, ebay, yahoo, musica, heavy metal, boicotta, berlusconi merda, anticlericale, metallari, metallini, tallo, anticristiano, nichilismo, ateismo, agnosticismo, antipapa, maledetto xvi, belphegor, savatage, danzig, w.a.s.p., dogs d'amour, testament, death angel, slayer, overkill, skidrow, cinderella, poison, motley crue, fuck, bush, shell, esso, texaco, mcdonald's, nike, amerikkka, rockpolitik, troma, trash, scult, paninari, recensioni, gianni della cioppa ladro, multinazionali, corporate bullshit, ovetto Kinder, ogm, siae, ufo, telecom, bscmf, pmrc, prc, asnu, consiag e tutte le altre inutili keywords nascoste a cui non ho ancora pensato. Se stai leggendo qui sei losco quanto me.