BASTA TEOCRAZIA: fuori Dio dallo Stato e dalla Pubblica Istruzione!
generated by sloganizer.net

27 aprile 2006

Dischi da bruciare

E' una domanda scema, lo so.
Quale è, ad ogni modo, il disco dalle grandi aspettative che vi ha deluso maggiormente e che vorreste non aver comprato (o registrato) o aver bruciato subito dopo averlo fatto? Anche più di uno.
Io parto con album che, in epoche diverse e per diversi motivi, mi hanno lasciato con parecchio amaro in bocca. Ce ne sarebbero tanti altri a cui ho evitato di avvicinarmi, visto quanto i singoli lasciavano presagire (penso ai 69 Eyes della svolta goth o ai Paradise Lost quando iniziarono a fare i Depeche Mode dei poveri). Proprio per questo tecnicamente non rientrano tra le "sòle" prese, ma tra quelle evitate...
Iron Maiden - Seventh Son Of The Seventh Son
Danzig - Blackacidevil
Sepultura - Roots
Manowar - Louder Than Hell
Skid Row - Subhuman Race
Hellacopters - High Visibility
Adramelch - Irae Melanox
Cathedral - Forest Of Equilibrium
Loudness - Terror
P.S.: I Metallica del periodo "Alzheimer galoppante" sono esclusi dal sondaggio per eccesso di zelo. E poi è brutto sparare sulla Croce Rossa.

Etichette: ,

19 Comments:

Anonymous Anonimo said...

difficile a dirsi,
costituzionalmente inizio a diffidare già dalla seconda uscita...
Dunque potrei essere deluso soltanto dall'esordio, cosa piuttosto inverosimile, no?

p.s. Jon, ho il tuo cd (from Crypt) in auto che scalpita per entrare in lista!

27 aprile, 2006 14:41  
Blogger One In A Million said...

Me ne verranno a mente migliaia, inizio con Hole "Celebrity skin"!

27 aprile, 2006 16:34  
Anonymous Marco said...

The Cure, "Wild mood swing": è stato l'album finora più deludente della produzione di Smith e soci (si fa per dire, visto che fa tutto lui). The Church, "Heyday", osannato dalla critica mi è sembrato un po' troppo pop per i miei gusti (mi sono accorto, rabbrividendo, che in certi passaggi sembravano i Duran Duran!), e poi un album di cui la storia del rock poteva fare sinceramente a meno, "Calling all stations" dei Genesis.

27 aprile, 2006 18:14  
Blogger JonVendetta said...

Ad "anonimo", che ritengo senz'ombra di smentita essere DJ Ford, dico: "Wow". Traduco: "E con questo siamo a sette CD in una settimana. Apro un altro mutuo.". Sentiamoci via mail e vediamo il da farsi. I soldi ce li ho pronti. E, anche non fosse, il falso in bilancio non è più un reato penale, quindi chissenfrega.
Grazie a One e a Marco per aver contribuito con le vostre delusioni. Attendo al varco Nick Monroe, Bella Gente e ancora qualcun'altro che sono sicuro abbia da ridire su più di un disco...

28 aprile, 2006 02:09  
Anonymous nick monroe said...

indubbiamente
TOMBSTONE 'THE MANITOU HILL'
:P
poi che ti devo dire, di solito se un gruppo mi piace alla fine butto giù qualunque cosa, in modo poco analitico purtroppo. Un disco che però non ho mai digerito più di tanto è stato 'lions', l'ultimo dei black crowes, per i quali avevo perso la testa svariati anni fa, e che avevano fatto 2 dei dischi che più ho adorato (amorica e..ehm..boh, quello prima di lions, ora mi sfugge :D). Lions proprio non si regge, troppo psichedelicone.
Anche la prima volta che ho sentito (grazie alla silvia di repvbblicani lidi!) il quarto disco dei terrorvision (che sono il mio gruppo preferito IN ASSOLUTO e non rompetemi le palle :P ), 'shaving peaches' m'ha fatto cagare perché ero ancora in fase metallone, e la mancanza palpabile di chitarre elettriche mi aveva turbato non poco. Ora che finalmente sono una sciacquetta pop lo adoro, anche se resta il loro disco forse (forse) meno riuscito, però c'è tequila...
scusa la prolissità.

29 aprile, 2006 10:35  
Blogger JonVendetta said...

Tranquillo, tutto cambia (e meno male). Anche io adesso adoro dischi che ai tempi snobbavo.
Un po' si cresce, un po' si invecchia. E il più delle volte ci si accontenta... ;-)

30 aprile, 2006 12:50  
Anonymous cagliostro said...

ma perchè seventh son? :(

03 maggio, 2006 16:58  
Blogger JonVendetta said...

Mah, te la metto come l'ho vissuta allora: senso di già sentito (già avuto coi tre precedenti dischi... quindi direi che era abbastanza), pezzi troppo lunghi, ritornelli brutti ("Moonchild" su tutte), suoni fiacchi, arrangiamenti prolissi ed una INASCOLTABILE intro di tastiera (cosa inaccettabile per un quindicenne col paraocchi quale ero allora).
Ripeto: "allora" questa fu la mia impressione. Oggi sono meno acido e lo ritengo semplicemente un disco qualunque degli Iron. Anni luce dai primi tre ma sempre meglio del tunnel di Bailey o della rugginosa reunion col bulldog ululante...
Diciamo un platter da "aurea mediocritas".

03 maggio, 2006 20:33  
Anonymous cagliostro said...

Inutile dire che non condivido le tue affermazioni su seventh son :)

04 maggio, 2006 18:47  
Blogger JonVendetta said...

Beh, su Bailey mi darai ragione, spero... ;-)

04 maggio, 2006 19:07  
Anonymous Hijacker said...

Ecco .....direi che tra i cd più deludenti una bella medaglia la prendono i Murderdolls (Beyond the valley of the murderdolls).
Pagato un casino di nEuro. Ascoltato 2 volte e masso lì.
Intendiamoci;pezzi orecchiabili ...ma a dalla copertina Marilyn Manson sembrava Biancaneve....ai ai ai

08 maggio, 2006 13:44  
Blogger JonVendetta said...

Guarda, i Murderdolls sono stati una vera e propria "invenzione" discografica grazie alla popolarità delle bands "parallele".
Chi conosceva già i Frankenstein Drag Queens From Planet 13 (ovvero i Murderdolls prima dei Murderdolls, e con gli stessi pezzi...) se ne accorse quando vennero fuori. Niente di più di una band di onesti comprimari, che senza battage pubblicitario e recensioni fin troppo compiacenti (la solita stampa alla mercè delle case discografiche) non sarebbe neanche esistita. O meglio, sarebbe rimasta quello che era: i Frankenstein ecc ecc.

08 maggio, 2006 19:14  
Anonymous cagliostro said...

No,non ti vengo dietro perchè amo blaze ;)

09 maggio, 2006 10:39  
Anonymous Hijacker said...

Ecco ecco me n'è venuto in mente un altro:
RELOAD dei Metallica....

09 maggio, 2006 12:39  
Anonymous marco invaders said...

direi gli Annihilator post Refresh The Demons. Non che tutti i dischi siano orrendi, qualche singolo pezzo buono c'è, ma il paragone con il passato è devastante.
Anche l'ultimo Megadeth, dimostrazione ulteriore che picchiare duro per accontentare fans intransigenti non significa affatto scrivere buona musica.

Jon con Seventh Son mi hai dato una stilettata al cuore! "Ritornelli brutti ...Moonchild su tutte" (...noooooo!) "suoni fiacchi, arrangiamenti prolissi ed una INASCOLTABILE intro di tastiera" (...nooooo!!!)
Neanche sul povero Blaze condivido!
Mentre sul ritorno del bulldog ululante sono d'accordo. Ma dai, l'ultimo Dance Of Death ti pare un disco decente? Io già dormo regolarmente alla terza traccia .......

09 maggio, 2006 14:14  
Blogger JonVendetta said...

L'unica cosa che posso dire in favore di Blaze è che è un animale da palcoscenico. Su disco non mi piaceva neppure come cantante dei Wolfsbane.

Per gli Annihilator confesso che già "Set the world on fire" non mi piaceva. Dei dischi recenti invece apprezzo molto i due con Comeau alla voce: "Carnival diablos" era un buon disco di assestamento e "Waking the fury" lo vedo come un semi-capolavoro incompreso. Poi infatti è arrivato quel bamboccio del nuovo cantante e Jeff si è messo in testa di poter fare nu-metal senza perdere fans. Contento lui.

"Seventh son..." fu il motivo per cui smisi di seguire i Maiden... Chettedevodì, non mi piacque per nulla. Neanche la copertina! Gusti...
"Dance of death" se qualcuno me lo registra provo ad ascoltarlo, ma non ci spendo soldi: Harris il mio obolo l'ha già avuto e personalmente preferisco dare soldi e spazio a chi non ne ha e se li merita! ;-)

10 maggio, 2006 00:19  
Blogger JonVendetta said...

"Reload" è fuori concorso! :-)

10 maggio, 2006 00:20  
Anonymous marco invaders said...

Jon, qui la pacchia va avanti ... blogger mi fa scrivere e io infesto e ammorbo ... eh eh!

Blaze è stato trattato a pesci in faccia; se gli faceva tanto schifo perché diavolo l'hanno preso? Non che ai Maiden mancassero i mezzi per avare chiunque dietro al microfono! Comunque, a me piaceva pure come cantante.
Bruce da quando è tornato è insopportabile. Si era rotto dei "soliti" Miaden ai tempi di Fear Of The Dark e ora con Dance Of Death si esalta per gli stra-stra-stra-stra-soliti Maiden?! Boh, mistero pecuniario temo ...

Mi stronchi il mio disco preferito degli Annihilator e ti entusiasmi per le due release con Comeau?? No Jon, comincio a ricredermi sul fatto che siamo fatti l'uno per l'altro ....

10 maggio, 2006 09:22  
Blogger JonVendetta said...

Blaze l'hanno strizzato e gettato come tutti sappiamo. Ma ti saresti aspettato altro da una band che strombazza a split già deciso l'"ultima tourné" con Bruce, tanto per fare sold out ovunque e vendere TRE (dico: TRE) album live senza sforzi?
Sono squallide operazioni commerciali come quelle dei Manowar (coi loro inutili DVD) o dei Metallica (con le loro orchestre ed i cofanetti boriosi). Quando arrivano a questo punto, i "big" andrebbero scaricati. Senza se e senza ma.

Annihilator: dai, "Waking the fury" era un cazzotto in un occhio come non ne incidevano da tempo, tra cantanti improbabili e problemi di alcolismo...
"Alice" rimane il fondamentale, ad ogni modo.

10 maggio, 2006 12:25  

Posta un commento

<< Home

google, myspace, youtube, hammerblow, tombstone, ebay, yahoo, musica, heavy metal, boicotta, berlusconi merda, anticlericale, metallari, metallini, tallo, anticristiano, nichilismo, ateismo, agnosticismo, antipapa, maledetto xvi, belphegor, savatage, danzig, w.a.s.p., dogs d'amour, testament, death angel, slayer, overkill, skidrow, cinderella, poison, motley crue, fuck, bush, shell, esso, texaco, mcdonald's, nike, amerikkka, rockpolitik, troma, trash, scult, paninari, recensioni, gianni della cioppa ladro, multinazionali, corporate bullshit, ovetto Kinder, ogm, siae, ufo, telecom, bscmf, pmrc, prc, asnu, consiag e tutte le altre inutili keywords nascoste a cui non ho ancora pensato. Se stai leggendo qui sei losco quanto me.